Pagina principale - Home pageSisco Web Host

Ricerca giuridica Invia SMS E-mail  Anno:IV Cerca nelle Pagine bianche Cerca nelle Pagine gialle Cerca in elenco

Pratica forense

Agenda
FAQ
Formulario
Tracce: atti e pareri

Pratica notarile

Agenda
FAQ
Preselezione
Notiziario concorso
Soluzione di temi

Magistratura

Agenda
Temi
Lezioni
Convegni e concorsi

Servizi

Links
Archivio
Ricerca giuridica
Dottorati di ricerca
Le scuole di specializzazione

Annunci

Forum di discussione
Cerca uno studio legale
Offerte di collaborazione
Curriculum vitae

Comunicazioni

Informazioni
Pubblicità su questo sito

 

° Visualizza

° Dottorati

° Scuole

° Links

° Archivio

° Home

Difesa d'ufficio solo per gli avvocati 

torna indietro

Elenchi gestiti con il sistema Intranet della Giustizia - Esperimenti a Roma, Venezia e Bari Maria Carla De Cesari

I praticanti abilitati al patrocinio non faranno parte degli elenchi dei difensori d’ufficio. Lo ha deciso il Consiglio nazionale forense, tirando le fila di una discussione che ha coinvolto gli Ordini territoriali, alcuni dei quali — come quelli distrettuali di Torino e Firenze — avevano espresso parere favorevole all’inserimento nelle liste. Il presidente del Consiglio nazionale forense, Nicola Buccico, ha firmato questa settimana una circolare in cui sono stati definiti «parametri interpretativi comuni al fine di garantire su tutto il territorio nazionale piena ed auspicabile omogeneità nelle modalità di attuazione» della legge 60/2001 sulla difesa d’ufficio. Quanto al "canale" che consente la "pubblicazione" degli elenchi, Buccico — nella lettera di accompagnamento alla circolare — informa gli Ordini forensi che «sono state già tenute numerose riunioni preparatorie per realizzare un collegamento telematico diretto degli elenchi dei difensori d’ufficio con gli uffici giudiziari». In particolare, gli Ordini dovrebbero inserirsi nella Rug (la Rete unitaria degli uffici giudiziari), che è parte della Rupa (la Reta della pubblica amministrazione). «Il progetto — scrive Buccico — è già in avanzata fase di elaborazione e prevede una fase sperimentale relativa a tre Ordini pilota: Bari, Venezia e Roma». Attraverso il dibattito sollecitato dal Consiglio nazionale tra gli Ordini emerge come le istituzioni forensi siano consapevoli del riconoscimento operato dalla legge, anche se il compito comporta oneri finanziari. La nomina dei difensori d’ufficio è, infatti, sottratta all’ordine giudiziario. Mediante un ufficio centralizzato, infatti, gli Ordini distrettuali «predispongono gli elenchi dei difensori che a richiesta dell’autorità giudiziaria o della polizia giudiziaria sono indicati ai fini della nomina. I consigli dell’Ordine — stabilisce la legge 60/2001 — fissano i criteri per la nomina dei difensori sulla base delle competenze specifiche, della prossimità alla sede del procedimento e della reperibilità». L’elenco deve contenere i nominativi dei difensori distinti per Ordine circondariale. Elenchi ad hoc sono dedicati ai difensori d’ufficio per il patrocinio dei minori e innanzi ai Tribunali militari. La lista sarà operativa attraverso un sistema informatizzato che garantisce la rotazione automatica, che evita l’attribuzione contestuale a un difensore di più nomine d’ufficio, che stabilisce un turno differenziato per gli indagati e gli imputati detenuti e la reperibilità. Quanto ai corsi di aggiornamento professionale per i candidati alla difesa d’ufficio, la circolare "restringe" le previsioni della legge: le iniziative sono istituite e tenute dagli Ordini forensi, che vigilano sui corsi organizzati da associazioni private, come le Camere penali, anche se queste ultime sono state abilitate dalla legge 60/2001. Per dare omogeneità a contenuti e metodologie formative, i programmi dei corsi devono essere approvati dal Consiglio nazionale.

Articolo così tratto da
www.ilsole24ore.it 

Torna su
Pagina principale

Iscrizione al Consiglio dell'Ordine
Primo anno di pratica
Secondo anno di pratica

 

________________________________________________________________________________

www.praticalegale.it
www.praticalegale.com
Copyright © 2003